Informazione

Luoghi da visitare

La yurta è la dimora dei nomadi nei tempi antichi, conserva lo stesso design e la funzione ai giorni nostri. Tour in yurta è una buona opportunità per sentirsi I veri nomadi e  conoscere la nostra cultura e tradizioni.

Bishkek

Bishkek è la capitale del Kirghizistan con una popolazione di circa 1 milione di persone. Bishkek si trova nella valle del Chuy, al margine settentrionale della catena montuosa del Kirghizistan Ala-Too, a circa 800 m sul livello del mare. Questo è il centro politico, economico, dei trasporti, scientifico e culturale della repubblica. È la città di ampi viali ed edifici pubblici rivestiti di marmo, combinati con numerosi condomini in stile sovietico che circondano i cortili interni e migliaia di case più piccole costruite privatamente. Ci sono musei, teatri, gallerie e un gran numero di caffè e ristoranti in città. Tra i luoghi più visitati ci sono il Museo Storico, il Museo delle Belle Arti, il Museo della Casa Frunze, la piazza Ala Too e Oak Park con la sua galleria all'aperto di sculture, la Filarmonica, numerosi monumenti e centri commerciali.

Il Parco Nazionale Ala Archa

Il Parco Nazionale Ala Archa è uno dei luoghi più visitati di tutto il Kirghizistan. È un parco alpino nelle montagne Tian Shan del Kirghizistan, istituito nel 1976 e situato a circa 40 km a sud della capitale Bishkek. Una delle principali attrazioni della riserva è una fauna alpina unica, incredibili forme di flora e fauna vivono nella riserva, dove è severamente vietata la caccia. Ci sono vette innevate che si innalzano sopra i 4.500 metri (15.000 piedi), pendii boscosi ripidi, prati pittoreschi e fiumi a flusso rapido. Le vette più famose di tutte sono la vetta di Semenov-Tyan-Shan (4895 m) e la cima di Korona (4860 m). Il Parco Nazionale Ala Archa ha tanti luoghi mozzafiato e percorsi escursionistici impegnativi con scenari di montagna spettacolari.

La Torre di Burana

Burana Tower si trova nella valle del Chuy 80 km (50 miglia) a est di Bishkek. È una torre di 25 metri e uno dei siti archeologici più noti del Kirghizistan. Burana è anche sede di un museo di importanti pezzi archeologici, manufatti unici e interessanti che raccontano la storia della via della seta e del Kirghizistan. Questo è il sito dell'ex città Balasagyn di impero Karakhanidi, fondata a metà del X secolo. C'è anche una piccola collezione di balbali e petroglifi vicino alla torre. A circa 15 km dalla Torre di Burana si trova Suyab o antico insediamento di Ak-Beshim. All'inizio del Medioevo Suyab era la capitale del Turkgan occidentale Khaganate e la porta per le carovane commerciali che passavano da ovest a est. Suyab fu il luogo di nascita del più grande poeta - Li Bai.

Parco nazionale di Chong Kemin

La gola di Chon-Kemin, la valle e il parco nazionale si trovano nella parte settentrionale del Kirghizistan. Il paesaggio all'interno del Parco Nazionale di Chong Kemin spazia da tratti di terra asciutti e desertici a foreste di conifere a ghiacciai rigidi che offrono panorami mozzafiato. Questa grande riserva naturale di 500 ettari, ecosistema unico per molte specie di animali e piante, si sviluppa con splendidi rilievi e un fiume. Nel bacino del fiume di Chon-Kemin ci sono sette laghi, i più grandi sono Kel-Kogur (chiamato anche Kel-Tor) e Jashyl-Kel. Chon-Kemin è il luogo preferito per il rafting o la pesca nel fiume, il ciclismo, l'escursionismo o l'equitazione ai numerosi passi di montagna che collegano Chon-Kemin con Issyk-Kul.

Il Konorchek Canyon

Il Konorchek Canyon si trova nella gola di Boom, nella parte orientale della catena montuosa del Kirghizistan. Sembra il Grand Canyon nel mezzo delle montagne Tian-Shan. Migliaia di anni di erosione del suolo hanno reso questo posto incredibile. Un'altra caratteristica particolarmente affascinante nei canyon è un vulcano dormiente di 2,5-3 milioni di anni fa. In estate è molto caldo e secco; gli inverni sono freddi, ma piuttosto senza neve. Puoi arrivare ai canyon solo attraverso colonne rocciose di arenaria rossa e fiume secchi. Nei canyon il tempo sembra fermarsi e il viaggiatore si sente catturato da questi paesaggi pittoreschi. Il percorso escursionistico per il canyon è di 5 chilometri, ma per gli appassionati di lunghe escursioni, ci sono molti posti dove andare perché l'area del canyon è di oltre 200 chilometri. Konorchek è una scelta eccellente per un'escursione di un giorno.

Il Lago del Issyk Kul

Issyk-Kul è la destinazione turistica più popolare, il secondo lago alpino più grande del mondo, dopo Titicaca, 1600 m sul livello del mare, 170 km di lunghezza, 70 km di larghezza e 695 m di profondità. "Issyk-Kul" dal kirghiso si traduce come il"lago caldo", poiché non si congela mai. Le montagne e il microclima marino producono un ambiente selvaggio e unico e ospitano specie animali molto rare (leopardo delle nevi, orso selvatico), biodiversità dei pesci e piante, come l'abete Tyan-Shan. I fiumi violenti, a partire dai ghiacciai bianchi come la neve, portano le loro acque al lago. Issyk-Kul offre le vette più alte e innevate del paese; e l'opportunità di fare trekking, andare in bicicletta, arrampicarsi, sciare, fare rafting, windsurf, fare escursioni a cavallo o semplicemente rilassarsi in una delle famose località costiere.

Petroglifi di Cholpon-Ata

Una delle principali attrazioni di Cholpon-Ata è il museo a cielo aperto di petroglifi. Ci sono circa 5.000 pietre sul territorio di 42 ettari. Questi petroglifi risalgono al II millennio a.C. fino al IV secolo d.C. e la maggior parte di essi furono scolpiti dalle tribù Saka-Usun. Il museo comprende sia petroglifi, immagini scolpite su pietre, strutture e monumenti preistorici. Puoi scoprire disegni di animali come cervi, tori, cavalli, arieti selvatici, capre, lupi e molti altri. Questi petroglifi scolpivano nella storia le scene di caccia, le guerre, i trionfi e i sacrifici delle tribù. Molte delle forme utilizzate in questi petroglifi sono ancora con noi - formano la base di modelli, arti e mestieri tradizionali. Il museo offre anche una vista mozzafiato sul lago Issyk Kul.

Centro culturale di Ruh Ordo

«Rukh Ordo» è un museo sotto il cielo aperto unico sulle rive del lago Issyk-Kul a Cholpon-Ata. È un centro spirituale e un punto di partenza per la comprensione interreligiosa e la pace. All'interno del complesso ci sono strutture religiose che rappresentano cinque diverse fedi: buddismo, ebraismo, ortodossia, islam e cattolicesimo. Gli edifici sono disposti fianco a fianco come un quadro di unità. Esposizioni di sculture di persone influenti e dipinti realizzati con una varietà di tecniche, prodotti fatti a mano delle nostre generazioni sono anche sul territorio del complesso. Lo spazio è utilizzato per concerti, festival, mostre, eventi locali e internazionali. Questo centro è utile per comprendere meglio la storia e la cultura kirghisa e ci sono varie sezioni dedicate alle famose figure kirghise.

Le Gole di Semenov e Grigoriev

Semenovka e Grigorievka sono le gole più grandi e pittoresche sulla costa settentrionale di Issyk-Kul, nelle montagne Kungey Ala-Too. Le gole di Grigoriev e Semenov hanno una strada comune che li collega. La strada conduce a un jailoo, o pascolo estivo, situato a 2200 m sul livello del mare. Sul fondo della gola scorre il fiume Ak-Suu - fiume di montagna grezzo con acqua pura del ghiacciaio. I pendii sono coperti di abeti. In estate e in primavera, l'aria pulita è piena di un meraviglioso odore di erbe alpine. Qui è possibile passare la notte in una yurta, gustare piatti nazionali kirghisi cotti su un palo, miele di montagna, bere kymyz e conoscere la cultura nomade del paese, nonché sperimentare escursioni di un giorno o lunghi trekking.

Karakol

Karakol è la più grande città e centro amministrativo della regione di Issyk-Kul. Karakol si trova all'estremità del Issyk Kul, incastonato nelle montagne di Tian Shan. Le montagne circostanti sono tra le più drammatiche del Kirghizistan, tra cui laghi nascosti, ampi ghiacciai e le due cime più alte del Kirghizistan, Pobeda Peak e Khan Tengri. Funziona come base per le opportunità di trekking, alpinismo, sci e spa durante tutto l'anno. Questa città fu chiamata Przhevalsk durante l'era zarista e sovietica. Il moderno Karakol è un'enciclopedia vivente di culture ed etnie che rendono la città un luogo affascinante dove rilassarsi, mangiare, fare shopping, interagire e imparare. I luoghi più visitati di Karakol sono la chiesa ortodossa russa, la moschea musulmana in stile dungan, il museo storico, il tradizionale bazar kirghiso e il museo di Przhevalsky.

Altyn Arashan Valley

Altyn Arashan (Golden Spa) è una splendida valle alpina a 3000 metri sul livello del mare, situata a 10 km dalla città di Karakol, nel Kirghizistan orientale. Pini e grandi pascoli fioriti, il fiume Arashan e una magnifica vista sulle cime innevate circondano la valle. La strada non è facile, molto ripida in alcuni punti e richiede veicoli speciali. La fauna selvatica nella gola dell'Altyn Arashan comprende capre di montagna, marmotte, cervi, cinghiali e orsi. Famosa per i suoi splendidi paesaggi e sorgenti termali, la valle dell'Arashan è il luogo ideale per brevi e lunghe escursioni. Alcuni dei percorsi sono difficili, ma il panorama mozzafiato arriva sempre come una grande ricompensa per i tuoi sforzi.

Lago Ala-Kul

Ala-Kul è un lago glaciale di alta montagna, situato nella parte orientale della catena Terskey Ala-Too, sulla sponda meridionale del lago Issyk-Kul, vicino alla città di Karakol. Si trova ad un'altitudine di 3532 m nel passo omonimo. Il nome del lago dal Kirghizo si traduce come "un lago eterogeneo". Il lago Ala-Kul occupa un'area di meno di 1,5 kmq, ma la sua profondità può raggiungere oltre 70 m. Il lago è situato in una ciotola colorata di creste rocciose con cime bianche. Esiste una grande varietà di specie uniche di flora e fauna alpine. È possibile raggiungere il lago: attraverso il passo o viaggiando dalla valle Altyn-Arashan. L'escursione al lago dura circa quattro giorni, ma può essere fatta in due lunghissimi giorni impegnativi.

Jety-Oguz

La pittoresca gola di Jety-Oguz si trova a 28 chilometri a sud-ovest della città di Karakol. Il suo nome è tradotto dalla lingua kirghisa e significa "Sette tori". Il nome è simbolico, perché c'è un muro di sette enormi scogliere rosso-marroni che ricordano insieme tori furiosi. Un'altra bellissima roccia chiamata "Cuore spezzato", situata all'ingresso della gola. Jety-Oguz è famosa per le sue sorgenti termali con acqua arricchita con radon e idrogeno solforato, e la popolazione locale si reca al sanatorio di Jety-Oguz per l'utile trattamento. Altro tesoro qui è il Kok-Jayik (Valle dei Fiori). Durante la stagione dei fiori, la valle di Kok-Jaiyk sarà piena di fiori selvatici colorati: stella alpina d'argento, margherite e astri alpini, papaveri e radice d'oro. Tutte queste attrazioni naturali rendono la gola di Jeti-Oguz il luogo perfetto per escursioni e passeggiate a cavallo.

Canyon della sponda meridionale di Issyk - Kul

Situato sulla sponda meridionale del lago Issyk-Kul, Skazka e Mars Canyons è uno dei luoghi più belli del Kirghizistan, i canyon pieni di fantastiche forme di arenaria. Lo Skazka Canyon è famoso per le sue bizzarre figure di pietra e rocce rosse argillose, che ricordano animali, monumenti, castelli o personaggi delle leggende, creati dalla natura stessa. Sono interessanti non solo per la loro forma ma anche per la loro tavolozza di colori. Mars Canyon è famoso per le sue formazioni rocciose rosse e arancioni, le valli fluviali erose, le strette pareti di arenaria e le forme naturali. Piante e fiori gialli che sbocciano mettono in contrasto il rossore delle rocce e del cielo azzurro. La tranquillità della zona e le grandi opportunità escursionistiche rendono i Canyon luoghi perfetti per gli esploratori in cerca di avventura. La tranquillità della zona e le grandi opportunità escursionistiche rendono i Canyon luoghi perfetti per gli esploratori in cerca di avventura.

La Gola Di Tamga

Sulla sponda meridionale del lago Issyk-Kul si trova la gola di Tamga. Il nome di questa gola è stato dato dalla pietra Tamga-Tash. Dal linguaggio kirghiso, Tamga-Tash significa "timbro netto sulla pietra". L'area è famosa per le iscrizioni tibetane sulle pietre risalenti al VIII-IX secolo d.C. Erano perfettamente conservati ai giorni nostri. Le pietre possono essere viste viaggiando lungo il fiume, due sulla riva sinistra e uno sulla destra. Su due pietre, puoi leggere il mantra buddista, che simboleggia il risveglio e l'illuminazione. Qui è possibile fare escursioni intorno alla foresta di abeti rossi, rilassarsi e godersi la splendida vista panoramica sulla valle Issyk-Kul.

La gola di Barskoon

La gola di Barskoon (anche Barskaun - in Kirghizistan significa lacrime di leopardo) è una delle gole più belle della costa meridionale di Issyk-Kul, famosa per le vette innevate, le cascate alte a cascata e le fitte foreste di abeti rossi. La gola di Barskoon si estende in profondità nelle montagne di Terskey Ala-Too, raggiungendo l'altopiano Arabel, che è separato dalla gola da una cascata di passaggi di oltre 4000 metri. La valle di Barskoon era una delle rotte della via della seta, passando per Bedel Pass (4.284 m) in Cina. La strada che attraversa la gola conduce alla miniera d'oro di Kumtor. Lungo la strada si notano monumenti come il camion sovietico sulla piattaforma e un busto del primo cosmonauta Yuri Gagarin, in vacanza sulla costa meridionale di Issyk Kul dopo il suo volo nello spazio.

Il lago Song-Kul

Il lago Song-Kul è il secondo lago più grande del Kirghizistan, situato nella regione di Naryn ad un'altitudine di oltre 3000 metri. Il nome si traduce dal Kirghizistan come "l'ultimo lago". Il lago è freddo e profondo - la profondità massima del lago è di 14 metri. Colline e cime innevate delle creste centrali Tien-Shan circondano Son-Kul. Son-Kul rimane congelato da settembre a giugno. A causa dell'elevata altitudine, Son-Kul non ha alberi. I prati sono ricchi e usati dai pastori di Kochkor, Naryn e At-Bashi come pascoli estivi per i loro greggi. Ci sono molte erbe, diverse specie di fauna e flora rendono l'area relativamente ecologicamente diversa. Si può sperimentare la natura incontaminata del Kirghizistan, la vita dei nomadi, organizzare passeggiate a cavallo, in bicicletta e trekking da Son-Kul, che durano da un'ora a un giorno.

Lago Kol-Suu

Kol-Suu è un lago alpino, situato nel distretto At-Bashi della provincia di Naryn, nel Kirghizistan sud-orientale. Si trova a 3500 m di altitudine nella valle Kok-Kiya dei Monti Tian Shan. Il lago è stato formato da un forte terremoto. Rappresenta un canyon attorcigliato. L'acqua nel lago Kol-Suu è fresca e ha una tonalità verdastra, il livello dell'acqua nel lago cambia ogni anno. Il lago è circondato da cime scoscese le cui cime sono coperte di neve anche durante l'estate più calda. Raggiunto il lago, rimarrai affascinato da un paesaggio fantastico.

Insediamento di Koshoy-Korgon

L'antico insediamento di Koshoy-Korgon si trova a 12 km a ovest del villaggio di At-Bashi. Questo è un monumento storico unico risalente al VII - X secolo. Servì da fortezza per i sovrani turchi. L'edificio ha pareti di argilla. Ora c'è un museo, la cui mostra è composta da due parti. La prima parte è dedicata ai reperti archeologici dell'antico insediamento e in tutta la regione di Naryn: strumenti, beni per la casa, equipaggiamento militare, ecc. La seconda parte contiene gli elementi della cultura nazionale del popolo kirghiso, nonché reperti sulla via nomade della vita.

Caravanserraglio di Tash-Rabat

Il caravanserraglio di Tash-Rabat è un monumento architettonico unico dell'alto Medioevo. Si trova nella pittoresca gola di Tash Rabat a 3200 m di altezza. In tempi della Grande Via della Seta, Tash-Rabat fungeva da caravanserraglio, locanda per mercanti e viaggiatori su antiche strade carovaniere. La sua data di origine è strettamente sconosciuta, ma ci sono prove archeologiche che suggeriscono che il sito sia stato occupato nel 10 ° secolo. La struttura è composta da 31 camere, tra cui camere nella hall centrale. Le camere sono a forma di cupola. Tash Rabat è fatto di pietrisco su malta di argilla. I pendii circostanti sono ricoperti di erba in modo da poter vedere branchi di cavalli e yak, greggi di pecore e capre al pascolo sui pendii.

Saimaluu-Tash

Saimaluu-Tash è la più grande collezione di petroglifi sul territorio dell'Asia centrale e una delle più grandi al mondo, situata sul versante orientale della catena montuosa Fergana nella regione di Jalal-Abad. Il complesso si trova ad un'altitudine di oltre 3000 metri. Ci sono singoli petroglifi e composizioni multi-immagine che risalgono agli inizi del 2000 a.C. al 3000 a.C. del Neolitico e del bronzo, e fino al Medioevo (VIII secolo d.C.). È possibile vedere immagini di animali selvatici e domestici, uccelli e persone, simboli e segni geometrici, nonché una serie di figure che non possono essere spiegate. Puoi raggiungere Saimaluu-Tash nei mesi estivi quando non c'è neve, attraverso un lungo trekking.

La Valle di Suusamyr

Suusamyr è una valle situata tra le creste del Tien Shan settentrionale. L'altezza media della valle è di 2300 metri, e quindi anche in estate, fa fresco lì. La valle è notevole per le sue pianure coperte d'erba, i fiumi aspri e le vedute maestose delle montagne. In inverno, vi è una base di sci di montagna e numerosi luoghi di trattamento kumis in estate. Molti pastori vengono in estate per utilizzare i pascoli estivi per l'allevamento degli animali. La valle è anche famosa per il parapendio, poiché non ci sono alberi. Numerosi percorsi per tutti i tipi di turismo passano attraverso Suusamyr e includono escursioni, trekking, ciclismo ed equitazione.

Talas

Talas è una piccola città nell'angolo occidentale del Kirghizistan. È il centro amministrativo della provincia di Talas. La provincia di Talas è famosa per aver dato i natali al leggendario eroe Manas e allo scrittore più famoso del Kirghizistan: Chingiz Aitmatov. Una delle destinazioni popolari intorno a Talas è Manas Ordo Complex. È un museo e un mausoleo dedicato al famoso eroe epico del Kirghizistan - Manas. Manas è l'eroe degli epos, il più grande del mondo. L'epos racconta l'eroe kirghiso che restituì i kirghisi da Altai a Tien Shan e in seguito li difese dalle incursioni. Gli eventi descritti in esso sono realmente accaduti. Il complesso Manas Ordo è stato creato per preservare la memoria di un fenomeno così significativo nella cultura kirghisa.

Lago Sary-Chelek

Sary-Chelek è un lago alpino, il più grande del Tien Shan occidentale e la riserva naturale. Si trova ad un'altitudine di circa 1950 metri nella parte occidentale della regione di Jalal-Abad. Sary-Chelek è il secondo lago più profondo del Kirghizistan e il terzo in Asia centrale, la sua profondità in alcuni punti raggiunge i 234 metri. Si è formato circa 10.000 anni fa dopo un potente terremoto che ha travolto la valle con il fiume che scorreva all'interno. Le coste di Sary-Chelek sono ricoperte da foreste di abeti e abeti rossi. Sul fondo del lago, si possono vedere i tronchi degli alberi caduti e vedere banchi di pesci. È possibile accedere a Sary Chelek solo da nord o da sud. Ci sono tortuosi sentieri che conducono alle rive dei cinque laghi Sary-Chelek attraverso passaggi piccoli ma piuttosto ripidi.

Arslanbob

Arslanbob è una grande foresta di noci situata tra le montagne della regione di Jalal-Abad sulle creste di Fergana e Chatkal, a un'altitudine di 1700 metri. Arslanbob è una foresta naturale del vasto territorio di circa 700.000 ettari che è protetta dallo stato. Gli alberi di noce si trovano di solito a crescere sui pendii delle montagne e lungo le rive del fiume ad un'altitudine compresa tra 1000 e 1800 metri sul livello del mare. Gli alberi possono vivere fino a mille anni e possono raggiungere i 30 m di altezza. Sul territorio della riserva, ci sono diversi laghi, grotte e cascate. La valle ospita una popolazione di 15.000 persone distese lungo le rive del fiume. Una gita di un giorno può essere facilmente organizzata (a piedi o a cavallo) per i siti principali.

Uzgen

Una delle città più antiche del Kirghizistan - Uzgen si trova a nord-est di Osh. Fu fondata nel I o II secolo a.C. come stazione commerciale sulla via della seta. Dal IX al XIII secolo, Uzgen fu la capitale dell'Impero Karakhanid. Fino ad ora, la città conservava importanti monumenti architettonici di quel periodo. Ci sono il minareto alto 27 m, la madrassa e tre mausolei dove furono sepolti i sovrani della dinastia dei Karakhanidi, oltre a diverse rovine di una fortezza, tombe e altri monumenti nel territorio di un unico complesso archeologico. Tutte le strutture erano costruite con mattoni cotti e parti in ceramica; l'esterno era decorato con motivi e disegni. È il complesso archeologico più suggestivo del Kirghizistan.

Osh

Osh è la capitale meridionale del Kirghizistan e una delle città più antiche del paese. Con una storia che si stima risalga a 3000 anni fa. Osh è stata a lungo una città centrale nella valle di Fergana. La città è stata anche storicamente significativa in molte epoche diverse. Osh ha la più grande moschea del paese e uno dei mercati più grandi e più affollati di tutta l'Asia centrale. La popolazione della città si divise tra etnia kirghisa e uzbeka. I luoghi più famosi di Osh sono Sulaiman Too, il Trono di Salomone, la casa di Babur, la Moschea Shaid Tepa, il mausoleo di Asaf ibn Burhia, il Museo storico e archeologico nazionale Sulaiman Too e il Museo Kurmanjan Datka. La città è un importante luogo di pellegrinaggio musulmano, nonché un luogo popolare per locali e visitatori.

Complesso commemorativo Ata-Beyit

Ata Beyit (si traduce dal kirghiso “Tomba dei nostri padri”) è un complesso commemorativo situato a 25 chilometri a sud di Biškek. Il complesso commemorativo Ata Beyit è stato istituito nel 2000. Commemora le vittime delle repressioni di Stalin del 1937-1940, durante le quali figure significative della Repubblica sovietica kirghisa. Nel 2008, lo scrittore di fama mondiale Chingiz Aitmatov fu sepolto nel complesso commemorativo Ata Beyit.